Bombe a mano sotterrate nel cimitero di Cavalicco

dal Messaggero Veneto del 17/04/2011

Gli ordigni trovati durante il taglio di un cipresso all’esterno del cimitero. Si tratta di armi prodotte nell’ex Jugoslavia

Era circa mezzogiorno, a Cavalicco, quando un gruppo di sei volontari della Protezione civile, che doveva abbattere uno di quei cipressi che circondano la zona est del cimitero, ha rinvenuto, occultato nel terreno tra le radici dell’albero, un contenitore con all’interno alcune bombe a mano. Si tratta, per l’esattezza, di sei ordigni del tipo M75 prodotti negli anni 70 nell’ex Jugoslavia.

Gli inquirenti hanno avviato indagini per cercare di capire come mai le bombe siano state nascoste nella frazione di Tavagnacco, anche per chiarire eventuali legami con la criminalità organizzata o con movimenti terroristici.

La squadra dei volontari, allarmata dal ritrovamento degli ordigni, ha subito richiesto l’intervento del 112. Sul posto sono arrivati prontamente gli uomini del Nucleo investigativo provinciale di Udine e il personale operativo della stazione dei carabinieri di Feletto, comandanti rispettivamente dal capitano Fabio Pasquariello e dal maresciallo Alessandro Campagnolo. C’era anche il sindaco di Tavagnacco, Mario Pezzetta.

I militari dell’Arma, trovandosi di fronte a degli ordigni ritenuti subito pericolosi, hanno deciso di far evacuare il cimitero e di chiudere il ponte della strada accanto per evitare il passaggio degli autoveicoli, chiedendo anche l’intervento del nucleo artificieri. La squadra specializzata, giunta poco dopo sul posto del ritrovamento, ha quindi proceduto, in piena sicurezza, ad aprire la scatola e a bonificare il perimetro dell’area circostante con il metal detector, ricercando altri eventuali depositi di armi.

All’interno della scatola, c’era un comune contenitore per alimenti in plastica bianca dal tappo giallo, che nel frattempo si era rotto durante le operazioni di recupero: come si è detto, vi erano occultate 6 bombe a mano M75, prodotte nei paesi dell’ex Jugoslavia.

Alle 13.45, le autorità, terminato il lavoro di recupero degli ordigni, hanno dato l’ordine di riaprire la strada al traffico, mentre gli uomini del gruppo investigativo hanno provveduto a compiere i primi rilievi al fine appunto di capire come mai le bombe a mano siano state occultate nei pressi del cimitero di Cavalicco.

Le bombe, giudicate perfettamente efficienti, dopo essere state visionate e messe in sicurezza dal nucleo artificieri dei carabinieri di Udine, sono state caricate su uno dei mezzi in dotazione al nucleo e portate in una delle cave adibite a tale scopo dall’Arma, per farle brillare. (s.f.)

2010

  • 9 Maggio: Bimbimbici


  • 26 Maggio: Esercitazione montaggio tenda


  • Giugno: Corso di guida sicura su strada e fuoristrada


  • Giugno: Udienza dal Papa a Roma


  • 25° anniversario della fondazione dell’Associazione di Protezione Civile di Monterotondo (RM) con cui abbiamo condiviso varie attività di addestramento e l’emergenza in Abruzzo


  • 50° anniversario della fondazione della Pattuglia Acrobatica Nazionale a Rivolto


  • Novembre: Caldogno (VI) – emergenza alluvione


  • Novembre: torrente Cormor – Monitoraggio propedeutico ad un intervento di manutenzione


  • 11 Dicembre: Cena annuale del gruppo


  • 17-18 Dicembre: Emergenza neve

2009

  • 21 Febbraio: Gruppi Comunali di Tavagnacco e Pagnacco impegnati nella pulizia dell’alveo del torrente Cormor


  • 14 Marzo: Gruppi Comunali di Tavagnacco, Udine e del Distretto del Cormor impegnati nel torrente Lavia nella 4° edizione di “Puliamo Martignacco”


6 Aprile: i nostri volontari in aiuto all’Abruzzo dopo il terremoto che ha colpito la zona dell’Aquila


  • 3° squadra di volontari della Protezione Civile di Tavagnacco in aiuto dell’Abruzzo dal 26 giugno al 4 luglio: la squadra ha fatto parte del 14° gruppo di volontari del Friuli inviati in aiuto all’Aquila, mentre un ulteriore squadra è partita il 10 luglio con ritorno il 18 luglio


  • Maggio: Corso di guida sicura su strada e fuoristrada


  • Settembre: Corso di guida sicura su strada e fuoristrada


  • 5 dicembre: Festa del Volontario


  • Visita dell’Associazione di Protezione Civile di Monterotondo (Roma)


  • Emergenza neve

Corso di guida sicura per Protezione Civile

dal Corriere della Sera – Youreporter del 06/09/2009

Il corso, della durata di 3 giorni, uno prevalentemente teorico e due giornate dedicate alla teoria e pratica, si svolgerà presso la sede del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Tavagnacco ed in appositi siti individuati per l’occasione.
Lo stesso corso è interamente curato dagli stessi volontari ed istruttori, e si prefigge di aggiornare ed addestrare i “patentati” alla guida sicura e fuoristrada dei mezzi in dotazione al Gruppo di Tavagnacco.
I partecipanti avranno così la possibilità di confrontarsi con le principali nozioni della guida sicura, della guida in emergenza e provare ed affinare le principali tecniche in strada (piazzale) e fuoristrada (appositi siti), oltre che condurre per un periodo di almeno 15 – 20′ (secondo esperienza) i mezzi nel normale ciclo urbano ed extraurbano.
I partecipanti al corso effettueranno prove pratiche ove al primo posto sarà evidenziato l’aspetto della SICUREZZA alla guida, dell’importanza dei sistemi di sicurezza ATTIVI (es. ABS, ESP ecc.: “intervengono prima dell’incidente – per prevenire l’incidente”) e PASSIVI (cinture di sicurezza – pretensionatori, airbag, ecc.: “intervengono a seguito dell’incidente – per prevenirne le cause e i danni”), ed in particolare sottolineato il corretto uso degli stessi.
Quindici ? venti giorni antecedenti al corso verrà distribuita gratuitamente a tutti i partecipanti la dispensa ad uso interno, nella quale sono contenuti i principali aspetti della guida sicura e fuoristrada, oltre che numerose informazioni mirate, utili per i volontari della P.C. di Tavagnacco.
Verrà di seguito meglio descritto e dettagliato il programma del corso durante il quale i partecipanti verificheranno con prove pratiche e test quanto appreso nella teoria.

Sabato 05 settembre 2009 PRIMA GIORNATA TEORIA (aula presso sede Protezione Civile di Tavagnacco) dalle ore 08.30 alle ore 13.00;

Sabato 12 settembre 2009 SECONDA GIORNATA PRATICA GUIDA SICURA (piazzale stadio (Lato Curva NORD + ciclo urbano) dalle ore 09.00-12.30 dalle 14.00 alle 17.00:
Ore 08.30 ritrovo c/o sede P.C. Tavagnacco;
Ore 08.50 partenza;
Ore 09.00 arrivo c/o piazzale prova;
Dalle 09.10 alle 12.30 prove pratiche guida sicura in piazzale 1^ fase;
Dalle 12.30 alle 14.00 pausa pranzo c/o sede P.C. Tavagnacco;
Dalle 14.00 alle 17.00 prove pratiche guida sicura 2^ fase ciclo urbano-extraurbano loc. Tavagnacco e zona collinare.

Domenica 13 settembre 2009 TERZA GIORNATA PRATICA FUORISTRADA (apposito sito Loc. Racchiuso-Attimis) dalle 08.30-13.00 dalle 14.40 alle 17.00:
Ore 08.30 ritrovo c/o sede P.C. Tavagnacco;
Ore 0840 partenza;
Ore 09.00 arrivo c/o area addestrativa loc. Racchiuso – Attimis;
Dalle 09.00 alle 13.00 corso fuoristrada 1^ fase;
Dalle 13.00 alle 14.30 pausa pranzo (presso locale convenzionato o al sacco);
Dalle 14.40 alle 17.00 corso fuoristrada 2^ fase;
dalle 17.00 alle 17.40 rientro in sede.

Indubbia l’importanza dell’effettuazione di tale corso che a maggio 2009 ha visto nella sua prima edizione la partecipazione di 8 volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Tavagnacco e che, come anticipato si rinnova in questo mese di settembre con la partecipazione di 7 volontari.
Fondamentale la disponibilità del Coordinatore del Gruppo di Protezione Civile di Tavagnacco Loris GENTILE, che ha fin da subito intuito l’importanza della realizzazione di tale corso, ed ovviamente non da meno del Sindaco di Tavagnacco prof. Mario PEZZETTA per il già dimostrato favorevole impegno verso tale attività addestrativa.
Corso altresì realizzato grazie alla collaborazione degli istruttori:

Massimiliano PADOVAN, volontario del gruppo di Protezione Civile di Tavagnacco, istruttore di guida dell’Autoscuola LENARDUZZI di Udine.

Andrea PALERMO istruttore del CLUB “FRIULI FUORISTRADA”.

Massimo CANDUSSIO, volontario del Gruppo di Protezione Civile di Tavagnacco, Sovrintendente della Polizia di Stato istruttore di guida operativa e sicura.

Si ringraziano in particolare il Comune di Udine, nella persona del responsabile dell’Uff. Autorizzazioni e Concessioni Stradali, S.Tenente della Polizia Municipale Mario CISILINO ed i responsabili dell’area “fuoristrada” di Racchiuso ? Attimis oltre che dei volontari Barbara NICOLETTIS e Stefano SGARBAN “Mediatore Tecnologico”.

E’ ovvio inoltre il ringraziamento a tutti i partecipanti al corso per la loro disponibilità ed impegno.


2007

  • Corsi di addestramento: le problematiche della sicurezza nelle situazioni di emergenza, dispositivi di sicurezza individuali, guida 4×4, codice della strada, uso delle motoseghe, primo soccorso, procedure di allertamento, elicooperazione.


  • Emergenze meteorologiche di vario tipo sia all’interno del territorio comunale sia in regione, ad esempio nel Comune di Pavia di Udine nel mese di maggio.


  • Ventennale alluvione in Valtellina.


  • Decennale terremoto Umbria-Marche.

 


  • 5-6-7 Ottobre – SicurUdine: manifestazione tenutasi in collaborazione con i gruppi comunali di Protezione Civile di Udine, Pagnacco e Pordenone e con i gruppi ospiti di Forni Avoltri e Monterotondo (Roma).


  • 1 Dicembre – Giornata del Volontario.


  • Supporto al personale del comune e alla struttura regionale in occasione di manifestazioni di vario genere, come le corse ciclistiche del Giro D’Italia o la Corsa X Haiti, le feste patronali, supporto all’AISM;

 

  • Completamento intervento di pulizia del torrente Cormor nel tratto che interessa il territorio comunale ed inizio programma di manutenzione dello stesso.